A group of young people at a picnic on the Isar river in Munich.

Guide di Monaco di Baviera: estate

I migliori consigli per quest'estate

L'estate è la stagione perfetta per un viaggio a Monaco: la capitale della Baviera, infatti, offre non solo un'atmosfera italiana, ma anche tanti parchi, giardini e birrerie all'aperto dove godersi il sole. E se la calura si fa sentire, non mancano certo le possibilità di fare un bagno rinfrescante. A Monaco e dintorni c'è sempre qualcosa da scoprire. Ecco le nostre proposte per quest'estate!

Monaco in estate: i nostri consigli

- Le attrazioni turistiche di Monaco
- Atmosfera italiana
- Drink estivi, cibo da asporto, birrerie all'aperto
- Shopping all'aperto
- Curiosare nelle boutique
- Rilassarsi al sole nell'Olympiapark o nell'Englischer Garten
- Schloss Nymphenburg
- Tour in bici
- Escursioni a Monaco e dintorni
- Eventi in estate

 

Le attrazioni turistiche di Monaco

 

Visita guidata della Altstadt: con il bel tempo vi invitiamo a esplorare a piedi il centro città di Monaco. Non perdetevi il Neues Rathaus (Municipio), la piazza Marienplatz con il famoso Glockenspiel (carillon), il mercato Viktualienmarkt o la Frauenkirche, la Cattedrale di Nostra Signora.

Residenz: a chi è alla ricerca di un posticino fresco dove ripararsi dal caldo estivo, consigliamo di mettere in programma una visita al più grande castello nel centro città della Germania.

Ludwigstraße: se desiderate continuare a esplorare la città, allora fate una breve passeggiata in centro lungo la Ludwigstraße, passando per la porta Siegestor fino a raggiungere il quartiere di Maxvorstadt.

Per godersi l'alba a Monaco non vi sono luoghi migliori del rilievo chiamato Olympiaberg, della statua della Bavaria o del Monopteros (Tempio greco), il tempietto neoclassico nell'Englischer Garten (parco).

Se per voi la scoperta di Monaco non può che cominciare con la vista panoramica della città, allora a partire dalle ore 9 potrete salire sull'Olympiaturm (la torre olimpica) oppure arrivare in cima al campanile Alter Peter.

Ma anche quando il tempo non è dalla nostra parte, in estate non mancano di certo le attività da intraprendere. Cosa ne dite, ad esempio, di un tour per il Kunstareal (quartiere). Circa 18 fra musei e spazi espositivi si trovano nella Maxvorstadt – fra questi la galleria d'arte Städtische Galerie im Lenbachhaus (galeria), le pinacoteche e il museo Museum Brandhorst (museo). Mettendo in programma diverse tappe, è possibile raggiungere comodamente a piedi un museo dopo l'altro.

Troverete tante altre idee per visitare Monaco anche in caso di pioggia nella nostra guida Qualche buona idea in caso di maltempo. Naturalmente è sempre possibile visitare i musei anche con il bel tempo – consigliamo in particolare il museo Haus der Kunst (Casa dell'Arte), perché dopo la visita ci si può sedere sulla terrazza del bar Goldene Bar sorseggiando un drink e ammirando il tramonto.

Atmosfera italiana

In estate, non appena fa caldo, ci si rifugia volentieri vicino all'acqua – raramente la Altstadt (la città vecchia di Monaco) appare così bella come nelle giornate caldissime. In effetti, con le tende che concedono un po' di ombra nel Viktualienmarkt e i tavolini al sole davanti al Bar Centrale, Monaco ricorda parecchio l'Italia.

Piazza Odeonsplatz: la Theatinerkirche (chiesa) rappresenta la prima chiesa in stile tardo-barocco a nord delle Alpi, mentre l'architettura della Feldherrnhalle (Loggia dei Marescialli) è quasi la copia della Loggia dei Lanzi di Firenze. Infine vale proprio la pena concedersi una passeggiata attraverso il barocco Hofgarten (giardino).

Piazza Max-Joseph-Platz: progettata dall'architetto Leo von Klenze secondo il modello della famosa Piazza del Campidoglio di Roma, offre la possibilità di sedersi piacevolmente lungo la Residenz o sui gradini del teatro Nationaltheater. Il luogo perfetto per un gelato italiano!

Il periodo migliore per visitare Monaco di Baviera

Scoprite le previsioni meteo attuali, i consigli di viaggio e il periodo migliore per recarsi a Monaco di Baviera, in modo da poter pianificare il vostro viaggio a Monaco nel modo più semplice possibile.

Monaco di Baviera con qualsiasi tempo: il momento migliore per visitarla

Drink estivi, cibo da asporto, birrerie all'aperto

Una bevanda fresca su una terrazza assolata non può mancare in estate, proprio come gli occhiali da sole e la bici. Sulla terrazza del bar Goldene Bar nel museo Haus der Kunst potrete sedere al sole e goderne a lungo il calore. Chi cerca un po' di tranquillità si sentirà a proprio agio fra drink, snack e piante nel bar sul tetto a terrazza del centro culturale Gasteig, con giardino pensile, nei pressi della piscina Müllersches Volksbad. Chi invece desidera salire ancora più in alto, può riservare un tavolo su una delle splendide terrazze sul tetto – come quelle dell'Hotel Bayerischer Hof o dell'Hotel Deutsche Eiche. A Monaco il rituale dell'aperitivo è tanto amato quanto in Italia – non a caso in estate si può trovare uno spritz a ogni angolo!

Nell'estate di Monaco c'è parecchio da scoprire, tanto che non sempre resta il tempo per sedere ore e ore al ristorante. A pranzo, in particolare, basta mangiare anche soltanto qualcosa a un chiosco o un food truck, quando fa molto caldo. Oltretutto, avrete l'imbarazzo della scelta: dal Fischsemmel (il panino al pesce), che si può trovare al mercato di piazza Wiener Platz, passando per il fast food bavarese di Bazi's Schlemmerkucherl fino alle delizie della cucina tradizionale di Georgia e Grecia proposte da Royal Healthy Slices in piazza Hohenzollernplatz. Anche la Altstadt offre un sacco di locali che propongono cibo da asporto, dallo Schweinsbratensemmel (il panino con carne di maiale arrosto) ai sandwich vegani. Insieme al food blogger Fernando Gonzales dell'account Instagram @aufdiefaust abbiamo fatto un giro in Landwehrstraße.

Non appena le birrerie all'aperto aprono i battenti e fanno capolino i primi raggi di sole, a Monaco è usanza sedere piacevolmente insieme davanti a un Radler e all'Obatzter (la tipica crema spalmabile a base di formaggio). La stagione delle birrerie all'aperto va per lo più da marzo a ottobre, ma il periodo più bello in assoluto è quello in cui le serate sono davvero calde, quando non c'è bisogno di una giacca e si potrebbe star lì a sedere in eterno.

Quando poi, fra catene luminose e ippocastani, si va a restituire il proprio boccale vuoto per recuperare la cauzione e si ritorna a casa in bici, ci si rende conto che di estate non ne resta più molta!

Shopping all'aperto

A Monaco i mercatini delle pulci si svolgono tutto l'anno, ovviamente: si pensi ad esempio al mercatino delle pulci presso l'Ippodromo di Daglfing-Monaco o al mercatino delle pulci di Riem. Chi preferisce muoversi di sera, potrà bighellonare fra food truck e musica dal vivo nel Midnightbazar o in uno degli altri mercatini delle pulci notturni. Davvero particolari e tipici dell'estate sono inoltre gli Hofflohmarkt, mercatini delle pulci sparsi per tutta la città che si svolgono nei cortili di privati cittadini. Da Sendling fino a Schwabingtutti i quartieri ospitano a turno questi mercatini speciali, per la gioia degli appassionati, che hanno non solo l'opportunità di scoprire splendidi cortili interni e strade particolari, ma anche, perché no, di scovare dei piccoli tesori.

 

Curiosare nelle boutique

Una bella giornata d'estate è l'ideale per scoprire le piccole boutique del proprio quartiere. Come quelle del marchio locale WE.RE, le cui due designer creano e cuciono nel proprio atelier con sede nel Glockenbachviertel (quartiere). Poche strade più avanti la titolare di negozio Stephanie Zürn vende abbigliamento nuovo e di seconda mano in un'atmosfera raffinata. Da A Kind of Guise nella Maxvorstadt si può trovare moda uomo e donna di alta qualità prodotta in Germania. E nel negozio HIER Store nel quartiere Haidhausen Stephanie Kahnau non vende solo moda propria, ma anche tanti altri begli articoli di marchi originari della città. Potete trovare molti altri indirizzi di store indipendenti ad esempio sull'app Findeling.

Rilassarsi al sole

Oltre al gelato e alla lettura, un altro ingrediente che non può mancare in un'estate che si rispetti è il relax nel verde: tutto ciò che serve è una spessa coperta da picnic e, ovviamente, il giusto prato. Per fortuna Monaco può vantare una grande quantità di parchi e giardini. Chi passeggia nella Altstadt, potrà trovare riposo nel parco chiamato Maximiliansanlagen.

 

Olympiapark-

Esplorate il parco, l'Olympisches Dorf (il villaggio olimpico), dall'architettura unica nel suo genere, e lo stadio Olympiastadion. Presso il lago Olympiasee potrete noleggiare un pedalò o semplicemente portare con voi una coperta e sdraiarvi sul prato. Si può godere di una splendida vista dall'Olympiaturm (la torre olimpica) o dal rilievo Olympiaberg su cui si trova l'Olympiaalm, una piacevole birreria all'aperto.

 

Englischer Garten

Con i suoi 375 ettari l'Englischer Garten (Giardino) è il parco più grande al mondo. Anche qui consigliamo di muoversi in bici, magari seguendo l'interessante percorso proposto dal nostro tour dell'Englischer Garten in bicicletta: dalla piazza Marienplatz si passa per la birreria all'aperto presso il Chinesischer Turm e la Eisbachwelle (l'onda sul fiume Eisbach).

Chi desidera esplorare la parte nord del parco potrà prevedere una pausa presso le birrerie all'aperto Aumeister Seehaus e ordinare un fresco boccale di birra o un Radler. Ma il parco è fantastico da scoprire anche a piedi. Per un po' di ristoro sono a disposizione i chioschi Milchhäusl Fräulein Grüneis.

Nelle giornate roventi ci si può spingere dall'Englischer Garten fino al Tivolibrücke (ponte) costeggiando il fiume Eisbach, per poi fare ritorno al proprio posto in spiaggia con il tram.

Eisbachwelle: una delle poche onde fluviali al mondo in cui è possibile fare surf si trova nell'Englischer Garten vicino al museo Haus der Kunst – ed è diventata nel frattempo una delle principali attrazioni turistiche di Monaco. In ogni stagione sul ponte si trovano curiosi che ammirano le acrobazie degli esperti surfisti.

Desiderate imparare anche voi a fare surf? Allora il nostro consiglio è di cominciare presso la E2, l'onda più piccola sull'Eisbach un po' più indietro nell'Englischer Garten, oppure con l'onda presso l'attracco per zattere a Thalkirchen – oltretutto è proprio qui che è stato inventato negli anni '70 del secolo scorso il surf fluviale! Anche la nostra autrice ha fatto una provagiungendo alla conclusione che il surf fluviale risulta per lo meno un po' più facile per i principianti rispetto a quello fatto al mare, perché si comincia subito in piedi!

Schloss Nymphenburg

 

Castello Schloss Nymphenburg: la residenza estiva dei Wittelsbach nella zona ovest di Monaco offre un parco splendido. Con una passeggiata potrete ammirare i padiglioni del parco come l'Amalienburg, la Pagodenburg e la Badenburg, il museo Marstallmuseum e la Porzellanmanufaktur Nymphenburg (manifattura di porcellane). Il parco si estende complessivamente su 229 ettari, canale compreso. Dopo la visita ci si può concedere una piacevole sosta nello Hirschgarten, la più grande birreria all'aperto della Baviera, a soli 15 minuti di distanza a piedi.
La nostra autrice si è alzata di buon'ora per fare un safari nel parco dello Schloss Nymphenburg dove, con un pizzico di fortuna, è infatti possibile scorgere caprioli, castori, martin pescatori e allocchi.

Video: Sport & Tempo libero

Tour in bici

Monaco è perfetta per le bici: non solo perché pedalando è possibile raggiungere più agevolmente tutto ciò che vale la pena vedere nel centro città, ma anche perché si può arrivare comodamente in bici anche a tante mete di escursioni nei dintorni.

Scoprite Monaco su due ruote: troverete qui tutte le informazioni che vi servono sul noleggio delle bici. Chi pedala lungo l'Isar in direzione sud, passerà accanto allo zoo Tierpark Hellabrunn, al Flaucher (una zona della riva dell'Isar), al ponte Großhesseloher Brücke e spingersi fino a Pullach sempre in sella alla bici.

A chi invece preferisce restare in città, consigliamo uno dei nostri piacevoli tour in bici – lungo il fiume Isar, attraverso l'Englischer Garten, verso gli highlight di Monaco oppure un tour panoramico di 20 chilometri.

Potrebbe interessarvi anche il tour in bici che la nostra autrice ha percorso in occasione del 50° anniversario dei Giochi olimpici estivi del 1972, durante il quale ha visitato tutti i luoghi in cui si svolse l'evento – ecco il link per il tour sulle tracce delle Olimpiadi!

Chi ama fare tour in bici più lunghi, può pedalare addirittura fino al Starnberger See (lago). Lungo l'Isar le possibilità di fare il bagno sono praticamente illimitate e lungo il percorso ci si imbatte anche in alcune birrerie all'aperto, come la Waldwirtschaft, il Gasthaus zur Mühle o il Bruckenfischer.

Escursioni a Monaco e dintorni

In estate Monaco non è solo straordinariamente verde, ma anche piuttosto blu: ovunque scintillano laghi balneabili e piscine all'aperto, mentre l'Isar attraversa tutta la città come una gigantesca piscina. Le zone balneabili fra il ponte Reichenbachbrücke e il Flaucher sono particolarmente amate.

Un piccolo canale dell'Isar scorre anche attraverso la piscina naturale Maria Einsiedel, situata in un luogo assolutamente idilliaco a Thalkirchen, nel sud di Monaco.

Sempre molto affollate sono inoltre anche le piscine all'aperto SchyrenbadPrinzregentenbad e Ungererbad.

Chi preferisce il contatto diretto con la natura, potrà trovare anche un gran numero di laghi balneabili nell'area cittadina di Monaco, come la Langwieder Seenplatte, il Riemer See o la Dreiseenplatte con gli specchi d'acqua Feldmochinger, Lerchenauer e Fasaneriesee.

Sono raggiungibili comodamente in bici anche i vicinissimi laghi balneabili quali il Feringasee o il Poschinger Weiher.

Westpark: un parco centrale ma tranquillo. Qui si possono esplorare edifici dall'aura esotica come la sala thai, oppure fare uno spuntino nel Café Gans am Wasser, un caffè in splendida posizione proprio sul lago Mollsee.

Passeggiare in primavera, fare escursioni in autunno e sciare in inverno – Monaco e i suoi dintorni hanno qualcosa da offrire in tutte le stagioni:

Con le sue acque turchesi il lago Walchensee ricorda i Caraibi, il lago Wörthsee figura fra i più caldi della Baviera mentre l'area del Fünfseenland invita a scoprire gli specchi d'acqua più amati di Monaco, come l'Ammersee e lo Starnberger See, raggiungibili agevolmente con i mezzi di trasporto pubblico.

Chi desidera associare un giro turistico a un bagno rinfrescante, non dovrà far altro che visitare al mattino, quando l'aria è ancora fresca, il castello Schloss Herrenchiemsee per poi tuffarsi nel lago Chiemsee.

L'estate è perfetta anche per le escursioni – questa guida escursionistica con laghi balneabili offre parecchie idee su dove potersi rinfrescare dopo una passeggiata. A chi ama fare sport anche in vacanza è dedicato il tour in canoa sull'Isar che parte da Bad Tölz.

Guida escursionistica ai castelli: il nostro articolo "Voglia regale di girovagare" propone diverse escursioni ai castelli HerrenchiemseeLinderhof, Schachenhaus e naturalmente Neuschwanstein.

Monastero di Andechs: dalla stazione Herrsching della suburbana si cammina per circa cinque chilometri fino al monastero benedettino sul "Sacro Monte" dove, nel Bräustüberl (la locanda del monastero), è possibile riposarsi con una birra della casa e uno spuntino.

Escursioni nelle gole: chi apprezza la pace e il verde non perderà l'occasione in estate di fare un'escursione nelle gole, non solo per le viste spettacolari, ma anche per il fresco che offrono quando le temperature si fanno roventi.

Per chi ama praticare l'escursionismo sulle Alpi, ecco alcuni rifugi in cui fare una sosta.

Zugspitze: da non perdere è anche il monte più alto della Germania, visitabile con un'escursione di una giornata che vede Monaco come punto di partenza.

 

Eventi estivi

Nei nostri calendari di giugnoluglio e agosto troverete tanti eventi che vi faranno venire ancor più voglia d'estate!

 

 

Testo: München Tourismus; Foto: Christian Kasper, Tommy Loesch, Dominik Morbitzer, Frank Stolle; Illustrazioni: Julia Pfaller